SMS: come aumentare il tasso di conversione

Gli SMS sono uno strumento di vendita eccezionale e possiamo sempre migliorare il nostro tasso di conversione.

I fattori che influenzano il tasso di conversione di una campagna di SMS marketing sono principalmente 3:

– la lista contatti
– il contenuto del nostro SMS
– tempismo nell’invio

Questi fattori, settati al meglio, possono aumentare il tasso di conversione. Vediamo come.

La lista contatti

La nostra lista contatti è la base da cui partire, quindi è importantissimo organizzare qualcosa di “buono”, per agevolare tutto il lavoro che faremo successivamente.

Cosa si intende per “buono”?
Semplice: una lista composta da contatti interessati ai nostri prodotti/servizi, ben targettizzati.
Se per esempio hai gruppi di contatti con più interessi o attività geolocalizzate, suddividili in più liste per evitare sprechi di SMS e aumentare la precisione dell’invio.

In alternativa, se ancora non hai abbastanza contatti e vuoi incrementare i tuoi clienti, usa il nostro servizio SMS Advertising.

1000 contatti di qualità (quindi ben targettizzati) frutterà di più rispetto a 10000 generici (e non targettizzati).

Il contenuto del nostro SMS

Altro punto di grande importanza: il contenuto del nostro SMS.

Non basta avere una buona lista contatti, bisogna saper comunicare!
I nostri SMS devono essere chiari, immediati e devono realmente comunicare qualcosa.

La nostra utenza deve percepire valore dai nostri invii, deve acquisire informazioni importanti o ricevere dei benefici.

Di seguito due esempi di SMS, il primo errato, il secondo corretto.

“Negozio1 ti informa che sono ancora disponibili i jeans firmati Levis!”

“Negozio2 ti informa che i jeans firmati Levis sono ancora disponibili con il 20% di sconto! Passa a trovarci, l’offerta scade tra 5 giorni! Ci trovi in via XY 123”

Come puoi vedere, nel primo l’informazione è sterile: non ci sono info rilevanti né benefici per il destinatario del messaggio.
Nel secondo esempio c’è un’informazione rilevante, con relativo beneficio esclusivo “i jeans firmati Levis sono ancora disponibili con il 20% di sconto!“. In più, usiamo anche il “principio di scarsità”, affermando che l’offerta scade in 5 giorni.

Tempismo nell’invio

Ora che abbiamo visto l’importanza di una buona lista contatti e come scrivere un SMS efficace, prestiamo attenzione al fattore tempo.

Possiamo creare una campagna perfetta, ma se non inviamo l’SMS con le giuste tempistiche rischieremo di rovinare una parte del lavoro fatto.
Questo aspetto è da tenere particolarmente in considerazione per celebrazioni, ricorrenze o eventi eccezionali. Pensiamo ad esempio alle feste Natalizie.

Inviare un SMS che annuncia degli sconti sui prodotti il 23 Dicembre ci taglierà fuori dai giochi, perché molti clienti in quella data avranno già fatto i loro acquisti da mettere sotto l’albero!

Il tempismo è importante, sempre. Anche negli SMS più “comuni” bisogna agire in un certo modo.

Per esempio: niente SMS mattinieri o serali, cerchiamo di lanciare le nostre campagne negli orari più opportuni, quindi lontano dai periodi di riposo.

Per iniziare subito a migliorare il tuo business con le campagne SMS, approfitta del nostro omaggio!

PROVA BESMS GRATIS!

Condividi su: