Post sbornia di SMS per il Black Friday

Il Black Friday si è concluso, tutti (o quasi) abbiamo acquistato qualcosa e, a dire la verità, forse ci siamo anche fatti prendere un po’ la mano.

In occasione di questo evento, la voglia di acquistare è davvero tanta e spesso ci ritroviamo a portarci a casa prodotti che in realtà non ci occorrevano neanche (il sottoscritto ad esempio ha acquistato un paio di altoparlanti nuovi per il pc n.d.r.).

Tutto ciò perché bombardati dal marketing, quello aggressivo, irrinunciabile: “In occasione del Black Friday, 60% di sconto sugli altoparlanti Logitech”.

La mia personalissima reazione è stata pressoché questa: “ho già un paio di altoparlanti, però cavolo, a questo prezzo, prestazioni migliori… ma si, li acquisto!”.

Questo, credo, sia stato il ragionamento comune delle persone durante tutta la giornata del Black Friday. (E anche di tutto il week-end, visto che molti hanno esteso l’iniziativa).                                                                                                       Questo evento molto “Americano”, ci ha confermato quanto netto sia il divario tra l’efficacia di un SMS ed una mail.

I messaggi promozionali inviati agli italiani sono stati oltre 100 milioni (calcolando tutti i canali a disposizione: SMS, mail ecc).

Le prime stime della Confesercenti dicono che i negozianti aderenti all’iniziativa sono stati molti, le previsioni sono state superate; inaspettata la grande partecipazione dei piccoli esercizi, che hanno ottenuto un +50% dei clienti rispetto ad un normale venerdì e un incremento delle vendite tra il 10 e 25%.

Ma quali strumenti hanno funzionato meglio per comunicare le promozioni del venerdì nero?                                            Per spiegarlo in modo molto pratico, citerò nell’esempio… me stesso!

Tra Giovedì 24 e Venerdì 25 ho ricevuto circa 28 email che promuovevano il Black Fridayquante ne ho aperte? 3! Di cui 2 di Amazon (che ha un forte ascendente grazie al suo branding).

Negli stessi giorni quanti SMS promozionali ho ricevuto? 6! Quanti ne ho aperti? 6!                               

Questo perché l’SMS è visto come qualcosa di intimo, personale: ogni singolo SMS ricevuto faceva scattare in me un meccanismo di curiosità e piacevole “sorpresa”.

A differenza della mail, l’SMS viene recepito come una comunicazione amichevole, quasi confidenziale: una marcia in più non da poco!

L’SMS è il mezzo di comunicazione più efficace per il mondo del business, adatto a comunicare qualsiasi evento, promozione o news (l’importante è comunicare nel modo giusto e con i tempi giusti).

Ve ne riporto qualche esempio, sperando di darvi il giusto spunto per una campagna di SMS Marketing efficace.

“In occasione del Black Friday, Scarpebelle applicherà uno sconto del 30% su tutta la merce! Ti aspettiamo in via Paolo Rossi 3 dalle ore 9 alle 20:00” – Negozio fisico di calzature 

“Natale alle porte! Acquista il tuo regalo ora su xy.it ed ottieni un codice sconto del 20% utilizzabile sul tuo prossimo acquisto, valido fino al 31 gennaio!” – e-commerce 

“Maria, oggi è il tuo compleanno e il tuo regalo è qui in negozio! Cambia taglio ai tuoi capelli e riceverai un fantastico cofanetto shampoo + balsamo!” – Parrucchiere

“Carnevale in arrivo! Acquista il tuo costume su arlecchino.XY, con il codice ARLECCHINO20. Ottieni subito il 20% di sconto!” – Ecommerce vestiti e gadget per feste  

Questi erano solo degli esempi, ma con un po’ di impegno e creatività puoi creare una campagna di SMS Marketing ad hoc per la tua attività.

Ripeto, ricorda sempre di comunicare le tue promozioni con il giusto tempismo e con un linguaggio semplice, diretto, immediato: è davvero fondamentale per realizzare una campagna SMS Marketing di successo.

Se vuoi cominciare fin da subito a sperimentare l’efficacia dell’SMS nel mondo del business, approfitta del nostro omaggio!

PROVA BESMS GRATIS!

Condividi su: