MegaVoice vende contratti di telefonia mobile grazie all’SMS SMART

Questa è un’altra case history vincente che vede gli SMS protagonisti di una strategia di marketing ben fatta. I risultati lo confermano.

Il settore della telefonia è ormai una giungla: concorrenza spietata, tante agenzie che lavorano con metodi sbrigativi, clienti tartassati da continue chiamate pubblicitarie.

Lo scenario di partenza non è dei migliori.

MegaVoice è la società di Angelo Appolloni, imprenditore nel settore telefonico che ha deciso di provare uno strumento mai usato prima: l’SMS.

Ora vi spieghiamo nel dettaglio cosa ha fatto.

Prima di tutto Angelo è andato a sistemarsi le liste di numeri che aveva archiviato nel tempo. In questi file erano presenti i clienti già acquisiti, i clienti dormienti, i clienti passati ad altro operatore, ecc.

Ha quindi acquistato 3.000 SMS al costo di 102,00 Euro.

Poi ha inviato a tutti i suoi contatti il messaggio.

Tutti i clienti che hanno risposto “SI”, sono stati chiamati subito dai commerciali per dare maggiori informazioni e chiudere la vendita.

Un fattore importante in questi casi, è il tempo. Bisogna contattare subito il cliente che è ancora caldo, perché collegherà la telefonata all’ SMS ricevuto.
Una chiamata immediata ha un tasso di conversione maggiore rispetto a un contatto che avviene dopo 24 ore o più.
Molto spesso, un contatto chiamato dopo parecchio tempo, non si ricorderà neppure dell’offerta specifica che gli abbiamo inviato.

Ora vediamo i numeri che, come dice giustamente il buon Alessandro Sportelli, sono l’unica cosa che conta.

In seguito a questo invio di SMS promozionali, Megavoice ha ricevuto 15 SI e 4 “Ti ho cercato“.
I “Ti ho cercato” sono persone che hanno provato a chiamare il numero del mittente ma, trattandosi di SMS SMART, non era possibile ricevere chiamate.
In un prossimo articolo, spiegheremo i diversi tipi di SMS inviabili, inclusi quelli che aggiungono la possibilità di essere ricontattati.

Alcuni di quei “Ti ho cercato” sono risultati clienti che volevano maggiori informazioni sull’offerta. Per questo è importante richiamare anche queste persone.

Ecco una schermata del pannello RISPOSTE FREE.

Nel pannello RISPOSTE FREE si può anche impostare un alert che ci informa via mail per ogni risposta ricevuta dal nostro SMS. Così, possiamo subito chiamare il cliente.

Ad oggi, i contratti chiusi sono stati 5, mentre con 4 clienti sono ancora in trattativa.

La provvigione per ogni contratto è di 95 Euro, quindi l’incasso è stato di 475 Euro e può ancora aumentare.

Andiamo a calcolare il ritorno dell’investimento: 475 Euro (provvigioni) – 102 Euro (costo SMS) = 373 Euro nette.

Angelo è rimasto molto soddisfatto da questo primo test e sta organizzando gli invii futuri perché la resa è ottima e in più si riprende contatto con i propri clienti.
MegaVoice, molto intelligentemente, ha smesso di fare chiamate a freddo che disturbano le persone e creano frustrazione negli operatori che incassano i rifiuti.

Stanno adottando metodi più performanti e mirati, come l’SMS Marketing, che permette di chiamare clienti già interessati e con un tasso di conversione più alto.

Se vuoi cominciare da subito a sperimentare l’efficacia degli SMS approfitta del nostro omaggio!

PROVA BESMS GRATIS!

Condividi su: