Lo strumento perfetto per il marketing

Esistono differenze di performance tra strumenti di marketing? (Email marketing, SMS marketing ed altri).

Sì, ci sono.

Esiste uno strumento vincente che funziona sempre e ottiene a priori ottimi risultati?

No, assolutamente no!

Nel marketing ci sono strumenti che funzionano molto meglio (gli SMS) di altri (mail), ma questo non ci garantisce che una campagna marketing fatta con gli SMS ottenga risultati migliori di una fatta con le mail.

Perché?

Semplicemente perché gli strumenti vanno pensati e usati da noi: la campagna marketing la creiamo noi, con idee, spunti, colpi di genio e a volte clamorosi flop (capita a tutti, anche ai migliori, non c’è da preoccuparsi! Basta imparare dagli errori).

Per questo bisogna sempre creare messaggi efficaci, targetizzare bene i propri utenti e inviare gli SMS con i giusti tempi.

Molti consigli utili su come realizzare una campagna di SMS marketing e comunicare efficacemente li trovi negli articoli “SMS pubblicitario: 10 strategie vincenti” e 5 errori da evitare nelle tue campagne di SMS marketing”.

Visto che siamo in tema, aggiungiamo un altro buon consiglio da tenere in considerazione.

Consiglio: emotività e sorpresa!
Gli SMS vengono ancora usati in alcuni modi sbagliati, nonostante sul web e su questo blog si trovino molte informazioni.

Veder circolare SMS duplicati, ricezioni in tarda serata e spam (spesso effettuato da colossi, e alcune compagnie telefoniche ne sanno qualcosa…) non è una rarità.

Lo scambio quotidiano di SMS tra persone è in netto calo, questo tipo di traffico si è spostato sulla messaggistica istantanea offerta gratis da molte applicazioni.

Tutto ciò è estremamente positivo per chi lavora con l’SMS marketing, perché un SMS oggi ha un maggior valore emotivo.

Chi non si sorprende un po’ quando tra gli SMS arriva qualcosa di diverso dal credito residuo sulla promozione telefonica in corso?

L’SMS è ormai una sorpresa e tutti aprono il messaggio: quindi fai in modo che non sia percepito come “spam”, come qualcosa di “non voluto”.

Se riesci a creare empatia con i tuoi contatti la fidelizzazione è riuscita! 🙂

Per mettere subito in pratica una comunicazione semplice, chiara ed efficace leggi gli articoli del nostro blog! Per sperimentare con la tua creatività approfitta del nostro omaggio!

 

PROVA BESMS GRATIS!

Condividi su: