Il galateo dell’SMS Marketing: 3 principi fondamentali

Esiste una sottile linea che divide un SMS gradito da un SMS sgradito e, nonostante tutte le buone intenzioni che si possono avere, sorpassarla non è poi cosa così rara.
Spesso ci si dimentica delle buone maniere, spinti dalla frenesia della vendita, ci si concentra solo sul prezzo, sulla targetizzazione (che comunque rimane qualcosa di importantissimo ai fini di ottimizzare i costi e aumentare il proprio business), ma una buona strategia di SMS Marketing si basa anche su una buona comunicazione: cortese, mai invadente e mai assillante.

Quali sono gli accorgimenti da attuare?

Eccone 3 che ti permetteranno di restare dentro lo spazio dell’SMS gradito e ben voluto!

I 3 principi fondamentali da seguire

1. Cortesia

Quando invii un SMS, stai in qualche modo occupando il tempo di un’altra persona (ok, bastano pochi secondi per aprire e leggere un SMS, ma non importa quanto tempo occorra, ciò che importa è che l’utente ti sta dedicando del tempo), quindi, se hai l’opportunità, ringrazialo per il tempo che ti ha concesso.
Allo stesso modo, è importante salutare e tenere un linguaggio cordiale: bisogna rendere il nostro testo un qualcosa di piacevole, non invadente, al contrario, bisogna sì adottare uno stile “immediato”, ma sempre discreto e non troppo “aggressivo”.

Esempio:” Ciao Paolo, abbiamo il piacere di invitarti all’apertura della nostra nuove sede…”

2. Frequenza

Un altro elemento importantissimo per i nostri SMS, che, se non viene tenuto sotto controllo, è capace di spostare la nostra società/azienda nel limbo delle utenze non gradite in un batter d’occhio.
Attenzione agli invii!
Cerchiamo di non assillare la nostra lista contatti con SMS pubblicitari giornalieri.
Non c’è un limite di invio, ma dobbiamo attenerci al buon senso.

E’ importante trovare il giusto equilibrio tra il troppo ed il troppo poco.
Se da una parte i troppi invii possono crearci problemi, dall’altra, inviare poco o nulla, può farci cadere nel dimenticatoio.

Il consiglio è di procedere agli invii quando si ha davvero qualcosa da comunicare, sia questa una bella promozione, un evento, una nuova apertura e via dicendo, e di farlo con una cadenza regolare (ad esempio una volta a settimana, sempre nello stesso giorno ed alla stessa ora).

Se diamo veramente valore al cliente sarà ben disposto a ricevere i tuoi SMS.

3. Esclusività

Parlavamo di frequenza di invio, ed ecco un punto strettamente collegato: l’esclusività dei nostri SMS.

Quando “si ha davvero qualcosa da comunicare”, bisogna farlo in modo esclusivo, ovvero, bisogna far percepire all’utente che l’evento a cui è invitato, l’offerta che ha ricevuto, non sono rivolte a chiunque, ma hanno un canale preferenziale ed esclusivo al quale lui fa parte.
Tutto ciò semplifica l’invio più frequente di SMS e crea un rapporto di esclusività tra le parti (azienda e cliente), tanto che i vostri SMS potrebbero addirittura diventare un appuntamento non solo gradito, ma anche aspettato con trepidazione!

Esempio: “Ciao Antonio, il 6 Luglio partiranno i saldi ufficiali, ti aspettiamo da 1 al 5 luglio con le stesse condizioni, prima che tutti i nostri prodotti andranno a ruba 🙂 “

In conclusione

Per restare nelle grazie dei nostri utenti/potenziali clienti, come hai potuto leggere, non occorre chissà quale strategia, basta un po’ di buon senso, qualcosa di interessante da poter comunicare e cortesia.

Sembrano elementi banali, ovvi, ma in realtà spesso ci si dimentica di queste accortezze e si rischia di fare danni.

L’SMS marketing è un canale straordinario per la fidelizzazione e la vendita, e, se sfruttato nel modo giusto, può far ottenere risultati sopra ogni più rosea aspettativa.

Prova subito l’SMS Marketing, approfitta del nostro omaggio!

PROVA BESMS GRATIS!

Condividi su: